“split payment” – Circolare dell’Agenzia delle Entrate

“split payment” – Circolare dell’Agenzia delle Entrate

 

Informiamo gli Associati che l’Agenzia delle Entrate, con la Circolare n. 6/E, ha fornito chiarimenti, con riferimento, tra l’altro, al versamento dell’IVA da parte delle Pubbliche Amministrazioni secondo il metodo dello “split payment” ed ai regimi speciali IVA.

 

Come già anticipato nella Comunicazione n. 9 del 27 gennaio 2015, n. 21 dell’11 febbraio e n. 23 del 16 febbraio, il nuovo art. 17-ter, del DPR n. 633/72 – introdotto dalla Legge di Stabilità 20151 – ha stabilito l’adozione del modello di scissione dei pagamenti, cosiddetto “split payment” per le operazioni effettuate nei confronti di determinati Enti Pubblici.

 

Secondo la nuova disposizione per le cessioni di beni e le prestazioni di servizi2 fatturate, a far data dal 1 gennaio 2015, nei confronti degli Enti Pubblici interessati, per i quali i suddetti cessionari o committenti non sono debitori d’imposta, l’IVA, addebita loro dai fornitori, sia versata direttamente dall’Ente Pubblico all’Erario; mentre al fornitore sia versato il corrispettivo al netto dell’imposta (cosiddetto “split payment”).

I fornitori della Pubblica Amministrazione infatti devono emettere regolarmente la fattura con le indicazioni prescritte dall’art. 21 del DPR n. 633/72, tra cui l’evidenziazione dell’imposta, apponendo l’annotazione “scissione dei pagamenti” sulla medesima.

 

Conseguentemente, il predetto meccanismo non trova applicazione in relazione alle operazioni assoggettate a regimi speciali che non prevedono l’evidenza dell’imposta nella fattura e che ne dispongono l’assolvimento secondo regole proprie, come appunto il regime speciale IVA per le Agenzie di Viaggi e Turismo, disciplinato dall’art. 74-ter, DPR n. 633/72 e dal Decreto ministeriale n. 340/1999. L’Agenzia delle Entrate ha pertanto confermato la validità e la correttezza delle argomentazioni espresse da FIAVET e comunicate con le Comunicazioni sopra richiamate.

 

 

 

Pierluigi Fiorentino

                                                         (Responsabile Servizi Fiscali)

 

 

 

 

 

 

 

Cordiali saluti.

 

Fiavet Lazio

La Segreteria

 

Prot. 39/2015 – news 27 – dal sito: www.fiavet.lazio.it

 

1 Art. 1, comma 629, lettera b), della Legge 23 dicembre 2014, n. 190, pubblicata nel S.O. n. 99, alla Gazzetta Ufficiale del 29 dicembre 2014, n. 300.

2 Si tratta delle cessioni di beni e delle prestazioni di servizi disciplinati dagli artt. 2 e 3 del DPR n. 633/72.