Proroga scadenza per la trasmissione telematica della comunicazione delle operazioni rilevanti ai fini IVA (cosiddetto spesometro)

Proroga scadenza per la trasmissione telematica della comunicazione delle operazioni rilevanti ai fini IVA (cosiddetto spesometro)

 

Si informa che, con il Provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate del 16 settembre 2011, è stato prorogato, dal 31 ottobre 2011 al 31 dicembre 2011, il termine per la comunicazione delle operazioni rilevanti ai fini IVA cosiddetto “spesometro”, riferita al periodo d’imposta 2010[1].

 

La proroga riguarda i dati relativi alle cessioni di beni ed alle prestazioni di servizi sia effettuate sia ricevute rispettivamente nei confronti e dai soggetti passivi d’imposta, di importo non inferiore ad € 25.000.

 

Inoltre, con il Provvedimento in esame – al fine di semplificare al massimo gli obblighi di comunicazione da parte dei contribuenti, anche sulla base delle indicazioni fornite dalle Associazioni di Categoria, e di migliorare la qualità delle informazioni trasmesse – sono state sostituite le specifiche tecniche pubblicate con il Provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate del 22 dicembre 2010 e successivamente modificate dal Provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate del 21 giugno 2011[2].

 

Al riguardo, si rammenta che in particolare, per il periodo d’imposta 2010, le Agenzie di Viaggi, che applicano il regime speciale IVA di cui all’art. 74-ter, del DPR n. 633/72, per l’attività di organizzazione di pacchetti e servizi turistici, sono tenuti a comunicare le sole operazioni business to business (B2B) rese e ricevute non inferiori ad € 25.000. Restano pertanto escluse dalla comunicazione, il cui nuovo termine è stato fissato al 31 dicembre 2011, le operazioni effettuate nel 2010 nei confronti di privati[3].

 

Per completezza d’informazione si allega il Provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate n. 133642/2011 contenente le specifiche tecniche aggiornate.

 

  

Cordiali saluti.

 

Fiavet Lazio

La Segreteria

 

 

Prot. 240/11 – News 97 – vai al sito www.fiavet.lazio.it

 
all. 1 news 97.pdf



[1] L’obbligo, è stato introdotto dall’art. 21 del Decreto Legge del 31 maggio 2010, n. 78, convertito, con modificazioni, dalla Legge del 30 luglio 2010 n. 122, con la finalità di contrastare i fenomeni evasivi e di frode di maggiore rilevanza.

 

[2] Si veda la circolare FIAVET del 23 dicembre 2010, n. 156.

[3] Per una disamina completa della materia si vedano le ulteriori circolari del 30 maggio 2011, n. 44; del 30 giugno 2011, n. 50; dell’11 agosto 2011, n. 60 e del 23 agosto 2011, n. 61.