DIFFIDA RYANAIR

DIFFIDA RYANAIR

 

Informiamo gli Associati che la Fiavet ha contestato con lettera del 30 giugno indirizzata alla compagnia aerea la illegalità delle condizioni generali di utilizzo del sito internet Ryanair per la vendita della biglietteria aerea, nelle quali, come risulta dalle segnalazioni pervenute da numerosi associati, sono riportate “clausole” che limitano la possibilità per le AdV di intermediare la vendita della biglietteria aerea.

 

Con successiva nota  del 10 luglio, è stato altresì contestato l’addebito automatico sulla carta di pagamento  utilizzata al momento, delle nuove tasse di imbarco e sbarco degli aeroporti spagnoli, invitando la compagnia a modificare il relativo comunicato del 6 luglio per i contenuti del tutto arbitrari e illegittimi.

 

A seguito del parere contrario espresso da Ryanair nella lettera di risposta del 25 luglio scorso,  la Fiavet è nuovamente  intervenuta in questi giorni per confermare la perfetta validità e legittimità per la legge italiana dell’intermediazione della vendita della biglietteria Ryanair,  così come l’utilizzo della carta di credito dell’agente di viaggi per effettuare la transazione di acquisto e per  rinnovare la diffida di soprassedere da arbitrari addebiti sulla carta di credito degli  AdV che potrebbero ravvisare gli estremi di illecito sia civile che penale.

 

Daremo tempestiva informazione sugli ulteriori sviluppi.

 

 

Cordiali saluti.

 

Fiavet lazio

La Segreteria

 

Prot. 231/12 – News 108 – dal sito: www.fiavet.lazio.it