Turismo, l’Assessore Prestipino presenta il progetto

Turismo, l’Assessore Prestipino presenta il progetto

I Giovani protagonisti del Rilancio la promozione e l’offerta turistica della Provincia di Roma

 

Si è svolta stamattina a Palazzo Valentini la conferenza stampa di presentazione del progetto “I giovani protagonisti del rilancio, la promozione e lo sviluppo dell’offerta turistica della Provincia di Roma”, promosso dall’Assessorato alle Politiche del Turismo e Politiche Giovanili della Provincia di Roma e realizzato da COTAV, con la collaborazione di SOUL (Sistema Orientamento Università Lavoro) e il patrocinio di FIAVET Lazio. Il progetto, che partirà il 7 maggio prossimo con la pubblicazione sulla piattaforma web JOBSOUL e sui siti internet della COTAV e della FIAVET Lazio, avrà la durata complessiva di non oltre 10 mesi e consentirà l’inserimento e la formazione di figure professionali di giovani neolaureati nel comparto turistico attraverso la realizzazione di giornate educational, eventi e l’attivazione di 15 stage presso le Imprese turistiche operanti nella provincia di Roma.

“In tempi di grande emergenza occupazionale che colpisce principalmente i più giovani e di sprechi sfrontati di certa politica, è importante dare un segnale che vada nella direzione opposta – ha dichiarato l’Assessore Prestipino – anche se i tagli che hanno colpito la Provincia non ci consentono di mettere a disposizione grandi cifre ho voluto promuovere lo stesso un’iniziativa per favorire l’inserimento dei nostri ragazzi nel mondo lavorativo, attraverso tirocini retribuiti”. Per gli stage è prevista, infatti, l’erogazione di una borsa lavoro mensile di € 300 a persona.

Alla presentazione erano presenti Andrea Costanzo, Presidente Fiavet Lazio e Consigliere COTAV, il Professor Carlo Magni, docente di Economia Politica e coordinatore scientifico di SOUL e Andrea Fusco Direttore Dipartimento XIII Provincia di Roma. Per il Presidente Costanzo “Insieme alla Provincia di Roma si è voluto dare un impulso all’inserimento di neo laureati nel settore turistico attraverso un percorso formativo e, soprattutto, uno stage. La mia esperienza mi porta, infatti, a riconoscere nel tirocinio uno strumento fondamentale per colmare il gap esistente tra il percorso scolastico e l’accesso alla vita professionale”. Il Professor Magni ha sottolineato, inoltre, la necessità di fare Rete tra i diversi attori che si occupano di orientamento al lavoro perchè “le aziende, nell’esame delle candidature, riconoscono nel risultato accademico un fattore di valutazione ma tengono conto anche dell’eventuale esperienza nel mondo del lavoro, per la quale uno stage è uno strumento determinante”.