Soddisfazione della Fiavet Lazio sul nuovo Piano Pullman

Soddisfazione della Fiavet Lazio sul nuovo Piano Pullman.

“Accolte le nostre richieste”

 

 

La Fiavet Lazio esprime soddisfazione per le modifiche introdotte nel nuovo Piano Pullman per la regolamentazione del traffico dei bus turistici nella Capitale, approvato dall’Assemblea capitolina e presentato dall’Assessore alla Mobilità, Guido Improta.

Sono state infatti recepite le principali richieste presentate dalla Fiavet Lazio nelle riunioni del tavolo tecnico di lavoro e superate le criticità esistenti nel precedente Piano, nel rispetto delle esigenze dei cittadini residenti e degli operatori turistici.

Tra le modifiche introdotte: l’aumento delle aree di sosta; maggiori controlli sulle soste selvagge e non autorizzate che  potranno agevolare la viabilità cittadina soprattutto nelle aree dove si concentrano i maggiori flussi turistici; riduzioni sulla tariffa giornaliera nei mesi di gennaio, febbraio e agosto per incentivare gli arrivi nei periodi di bassa stagione; inasprimento delle sanzioni e maggiore attenzione al contenimento dell’inquinamento ambientale.

Non possiamo che esprimere soddisfazione. Sono state risolte alcune problematiche fino ad oggi presenti venendo incontro alle esigenze della filiera turistica”. afferma Andrea Costanzo, Presidente della Fiavet Lazio. “Ma non dobbiamo dimenticare che il turismo a Roma ha caratteristiche complesse, è composto da una grande varietà di attrattive, eventi culturali, religiosi, in un contesto cittadino pieno di variabili: dal blocco del traffico per le tante manifestazioni alle improvvise chiusure dei siti storici per scioperi”.

È indubbio che la crescente presenza di turisti nella città di Roma e la sua fruibilità per la collettività necessitano di serie riflessioni e risposte concrete. È quindi fondamentale monitorare costantemente l’andamento della situazione”. – conclude Costanzo –  Confermiamo tutta la nostra disponibilità nel mantenere aperto il tavolo di confronto con le Istituzioni capitoline per poter apporre migliorie in corso d’opera. Solo una continua sinergia può farci ottenere risultati ottimali sia per i turisti che per i cittadini residenti”.