Sospensione Malev da BSP – Follow up

Sospensione Malev da BSP – Follow up

 

La IATA non garantisce che l’accordo di rimborso sarà onorato dal curatore fallimentare della Malev. Gli agenti possono prendere in considerazione richieste di definizione direttamente con il curatore fallimentare, anche per le restituzioni già presentate attraverso l’applicazione BSPLink.

 

Alcuni agenti hanno ricevuto la nota allegata dalla Malev sulla procedura da seguire da parte dei creditori per inoltrare le domande al curatore entro il 25 marzo 2012. La nota non specifica quali sono i creditori interessati. In particolare, non specifica se le restituzioni presentate attraverso l’applicazione BSPLink, secondo le indicazioni IATA del 6 febbraio, devono anche essere presentate direttamente al Curatore Fallimentare.

ECTAA ha scritto alla IATA per chiedere chiarimenti. La  IATA ha risposto come segue:

 

“Come sapete IATA ha raggiunto un accordo di rimborso con Malev, in conformità con le nostre pratiche standard. IATA sta attualmente procedendo con questo processo. IATA è fermamente convinta che l’accordo dovrebbe essere onorato dal curatore fallimentare, ma a questo punto, IATA non può garantire un tale risultato. Ci sarà l’incontro con l’amministratore per garantire che l’accordo di rimborso sia onorato come è stato concordato con Malev per evitare interruzioni nel nostro processo di rimborso.

Allo stato per gli agenti di viaggio può essere utile consultare il proprio avvocato per stabilire se è nel loro interesse presentare reclamo anche al curatore fallimentare, nel caso in cui il curatore fallimentare non voglia riconoscere le restituzioni tramite l’accordo IATA-MALEV”.

 

IATA non garantisce che l’accordo di rimborso sarà onorato dal curatore fallimentare. Nell’ipotesi in cui l’accordo di rimborso IATA sia respinto dal curatore fallimentare, gli agenti possono prendere in considerazione di avviare domande direttamente con il curatore fallimentare, secondo la procedura descritta nella nota informativa Malev, anche per le restituzioni già presentate attraverso l’applicazione BSPLink.
Maggiori dettagli sulla procedura per presentare il reclamo al curatore sono disponibili su www.malev.com (anche in inglese). La procedura è soggetta a una tassa di registro pari all’1% del credito (minimo HUF 5.000, cioè circa € 17; massimo di HUF 200.000, cioè circa € 683). Il termine ultimo per presentare domande è il 25 marzo 2012

 

ECTAA ha chiesto anche a IATA se si possa ottenere prima del termine del 25 marzo conferma che l’accordo IATA-MALEV di rimborso sarà onorato.

 

IATA ha risposto che ha inviato a Malev l’ultimo file di riepilogo della restituzione per la loro revisione. Anche se IATA ha firmato un accordo che permette Malev di rivedere questi file fino al 23 marzo, la IATA ha chiesto Malev di esaminare la possibilità di fornire la loro approvazione per ogni singolo rimborso il più presto possibile. Malev IATA ha anche chiesto di fornire una data in cui si potevano prevedere tali omologazioni.”

 

Cordiali saluti

 

La Segreteria

Fiavet Lazio

 

 

Prot. 90/12 –   News 43  – dal sito: www.fiavet.lazio.it

ALL. news 43 – Malev information.doc