Problematiche Transhotel – NOTA UFFICIO LEGALE

Problematiche Transhotel – NOTA UFFICIO LEGALE

 

Informiamo gli Associati che, da notizie assunte tramite l’ACAV – Associazione di categoria degli Agenti di Viaggio Spagnoli – risulta che Transhotel è in una situazione pre-fallimentare, situazione regolata dalla legislazione fallimentare spagnola e che implica che Transhotel disponga di tre mesi per presentare un piano di sostenibilità finanziaria per la continuità della società da verificare, prima di procedere oltre nella procedura

 

Si raccomanda, quindi, alle Agenzie di Viaggio  di conformare la propria attività alla diligenza richiesta dal caso, nell’ambito della attività di vendita di servizi e pacchetti, che implica la selezione e proposta di soli operatori che garantiscano affidabilità, per non incorrere in responsabilità nei confronti dell’utenza  (cd “culpa in eligendo” per gli intermediari, e obbligo di riprotezione o rimborso al consumatore, oltre il risarcimento del danno, ai sensi dell’art. 42 del Codice del Turismo – D.Lgs 79/2011 per gli organizzatori di viaggi che non possano erogare servizi acquistati da Transhotel ed inclusi in pacchetti che siano perciò costretti ad annullare prima della partenza ). Nell’ipotesi di servizi non più erogati ed inclusi in  un pacchetto già in esecuzione, l’Agenzia organizzatrice del viaggio sarà tenuta agli obblighi previsti dal IV e V comma dell’art. 41 del Codice del Turismo, di seguito riportati :

 

“4. Dopo la partenza, quando una parte essenziale dei servizi previsti dal contratto non può essere effettuata, l’organizzatore predispone adeguate soluzioni alternative per la prosecuzione del viaggio programmato non comportanti oneri di qualsiasi tipo a carico del turista, oppure rimborsa quest’ultimo nei limiti della differenza tra le prestazioni originariamente previste e quelle effettuate, salvo il risarcimento del danno. 

5. Se non è possibile alcuna soluzione alternativa o il turista non l’accetta per un giustificato motivo, l’organizzatore gli mette a disposizione un mezzo di trasporto equivalente per il ritorno al luogo di partenza o ad altro luogo convenuto, e gli restituisce la differenza tra il costo delle prestazioni”.

 

L’agenzia, per gli eventuali inadempimenti di Transhotel, avrà azione di rivalsa con la quale potrà richiedere il rimborso degli importi versati per servizi non resi e il risarcimento del danno. Ove intervenga l’apertura della procedura fallimentare, tale azione dovrà essere esercitata in quella sede, con gli strumenti messi a disposizione dalla legislazione spagnola, di cui vi daremo eventuale ragguaglio successivamente, a seguito degli opportuni approfondimenti tramite ACAV.  

 

                                                                                     Avv.to Federico Lucarelli

                                                                                        Ufficio Legale Fiavet

 

                                                                                 

Cordiali saluti.

 

Fiavet Lazio

La Segreteria

 

Prot. 183/14 – News 111 – Vai al sito: www.fiavet.lazio.it