Nuova disciplina dell’apprendistato

Nuova disciplina dell’apprendistato

 

Informiamo gli Associati che FIAVET nei giorni scorsi, unitamente alle altre organizzazioni datoriali che sottoscrivono il CCNL Turismo, ha raggiunto un’intesa con le organizzazioni sindacali Filcams/CGIL, Fisascat/CISL e Uiltucs/UIL per la disciplina contrattuale dell’apprendistato. Con la sottoscrizione del presente accordo, come già avvenuto in passato, è possibile anche per le Agenzie di Viaggio applicare la normativa dell’apprendistato professionalizzante.

Si riassumono di seguito le principali innovazioni introdotte.

 

CAUSE DI SOSPENSIONE INVOLONTARIA

La malattia, l’infortunio o altre cause di sospensione involontaria del rapporto superiori a trenta giorni consecutivi comportano la proroga del termine di scadenza del contratto di apprendistato, con il conseguente posticipo dei termini connessi ai benefici contributivi.

 

RECESSO DAL CONTRATTO

Durante lo svolgimento dell’apprendistato, le parti possono recedere dal contratto solo in presenza di una giusta causa o di un giustificato motivo. Alla scadenza del contratto di apprendistato, qualora una delle parti intenda recedere dal rapporto, sarà tenuta a comunicarlo con un preavviso di trenta giorni decorrente dalla scadenza del periodo di formazione.

Nel confermare la vigente disciplina della conferma in servizio degli apprendisti, le parti stipulanti hanno espresso l’auspicio che nell’ambito del processo di riforma del mercato del lavoro, eventuali modifiche della disciplina dell’apprendistato non alterino gli equilibri contrattualmente raggiunti.

 

DURATA DEL CONTRATTO

La durata del contratto di apprendistato professionalizzante (art. 13) è portata a 36 mesi per i livelli dal 2 al 6 super, ed a 24 mesi per il livello 6. Per alcune figure professionali, elencate in allegato all’accordo, la durata massima è fissata in 48 mesi.  In particolare per il nostro settore la figura per la quale è possibile applicare una durata di 48 di apprendistato professionalizzante è quella dell’addetto ai servizi di prenotazione appartenente al LIVELLO TERZO del CCNL in vigore.

 

RETRIBUZIONE

La retribuzione degli apprendisti è determinata con riferimento alla normale retribuzione dei lavoratori qualificati di pari livello, secondo le seguenti proporzioni:

 

– primo anno                    80%

– secondo anno               85%

– terzo anno                    90%

– dal quarto anno            95%

 

DURATA DELLA FORMAZIONE

La durata della formazione (Art. 14) per l’acquisizione delle competenze tecnico-professionali e specialistiche è la seguente:

livello di inquadramento       ore medie annue

2, 3                                            80

4, 5, 6s                                      60

6                                                40

 

Si ricorda che la formazione di tipo professionalizzante e di mestiere, svolta sotto la responsabilità della azienda, è integrata, nei limiti delle risorse annualmente disponibili, dalla offerta formativa pubblica, interna o esterna alla azienda, finalizzata alla acquisizione di competenze di base e trasversali per un monte complessivo non superiore a centoventi ore per la durata del triennio e disciplinata dalle Regioni sentite le parti sociali e tenuto conto dell’età, del titolo di studio e delle competenze dell’apprendista. Qualora l’impresa si avvalga dell’ente bilaterale per la verifica del piano formativo individuale, l’impegno formativo è ridotto di un quarto, previo accertamento della sussistenza delle condizioni generali previste.

 

APPRENDISTATO IN CICLI STAGIONALI

Fermi restando i limiti massimi di durata, è consentito articolare lo svolgimento dell’apprendistato in più stagioni attraverso più rapporti a tempo determinato, l’ultimo dei quali dovrà comunque avere inizio entro quarantotto mesi consecutivi di calendario dalla data di prima assunzione. L’apprendista assunto a tempo determinato per la stagione può esercitare il diritto di precedenza nella assunzione presso la stessa azienda nella stagione successiva, con le medesime modalità che la legge e la contrattazione riconoscono ai lavoratori qualificati. Sono utili ai fini del computo della durata dell’apprendistato stagionale anche le prestazioni di breve durata eventualmente rese nell’intervallo tra una stagione e l’altra.

L’accordo decorre dal 26 aprile 2012.

Trasmettiamo in allegato il testo integrale dell’ accordo di rinnovo del contratto di apprendistato avvenuto in data 17 aprile.

 

Cordiali saluti,                                                        

Fiavet Lazio

 

La Segreteria

 

Prot. 146/12 – News 67 – dai al sito: www.fiavet.lazio.it

All. news 67 – allegatoaccordo.pdf