Infortuni, dal 12 ottobre l’Inail va avvisato anche per un solo giorno di assenza

Entra in vigore oggi il nuovo obbligo previsto dalla lettera r) del comma 1 del Dlgs n. 81/08, collegato all’istituzione del Sinp (Sistema Informativo Nazionale per la prevenzione nei luoghi di lavoro) per il quale i datori di lavoro dovranno comunicare telematicamente all’Inail anche gli infortuni che comportano l’assenza dal lavoro di un solo giorno, oltre a quello dell’evento.
La novità introdotta consiste nel fatto che il datore dovrà comunicare telematicamente all’Istituto anche gli infortuni con prognosi tra 1 e 3 giorni, cioè quelli che sono esclusi dall’obbligo di denuncia ai fini assicurativi di cui all’articolo 53 del Dpr n. 1124/1965 in quanto non danno diritto all’indennizzo. La comunicazione varrà ai soli fini statistici e informativi.
La denuncia relativa agli eventi con prognosi superiore a tre giorni e che dà diritto all’indennizzo c/Inail, dovrà comunque continuare ad essere presentata.
Le regole per effettuare il nuovo adempimento sono sostanzialmente le stesse della classica denuncia ai fini assicurativi: la nuova comunicazione telematica deve essere effettuata dal datore di lavoro entro le 48 ore dalla ricezione (da parte del dipendente) del certificato medico o meglio del numero identificativo del protocollo d’invio del certificato medico trasmesso telematicamente dal medico o dalla struttura sanitaria.
In mancanza di circolari dell’Inail sul nuovo adempimento si ritengono applicabili le istruzioni operative fornite con la circolare del 13 luglio 2013, con l’unica differenza che, nella compilazione della comunicazione ai soli fini statistici, il datore non è obbligato a compilare i dati retributivi che servono per il corretto calcolo dell’indennità. Si suggerisce però di compilare tutti i dati anche quelli retributivi in quanto potrebbe verificarsi che l’infortunio inizialmente fino a tre giorni di prognosi si prolunghi poi oltre i tre giorni.
Cordiali saluti.
Fiavet Lazio
La Segreteria

Prot. 132/17 – News 82