Emergenza in Turchia

TURCHIA

24.11.2003

Dalla Fiavet Nazionale riceviamo e pubblichiamo

A seguito dei recenti episodi terroristici che hanno coinvolto la città di
Istanbul si è prodotta una situazione di incertezza per i clienti in procinto
di partire per questa destinazione con conseguente coinvolgimento delle agenzie
di viaggio ed i tour operator.

Il Ministero degli Affari
Esteri non ha ritenuto di sconsigliare i viaggi dei nostri connazionali in
Turchia, per quanto abbia invitato alla prudenza gli Italiani che vi si
trovassero già.

La Fiavet, invitando ad operare anche in
questa delicata situazione con il consueto senso di responsabilità, segnala ai
propri Associati la necessità di ridurre alla misura minima possibile le
eventuali penali ai clienti che rinunciassero al viaggio.

Dal Ministero degli Affari Esteri

24.11.2003

Le notizie relative ai recenti attentati avvenuti ad Istanbul evidenziano il
forte rischio di atti di natura terroristica ai danni di istituzioni o
strutture occidentali, suscettibili peraltro di verificarsi ormai ovunque. Si
consiglia pertanto di evitare, per il momento, viaggi non essenziali in
Turchia.
Si consiglia ai connazionali presenti nel Paese di adottare misure di prudenza
durante la permanenza nel Paese.
Per quanto riguarda le zone orientali della Turchia, si rinvia alla voce
Sicurezza del sito www.viaggiaresicuri.mae.aci.it. ”

21.11.2003

Anche se la Turchia
non rientra tra i paesi per i quali sono sconsigliati i viaggi, le notizie
relative ai recenti attentati avvenuti ad Istanbul evidenziano il forte rischio
di atti di natura terroristica ai danni di istituzioni o strutture occidentali,
suscettibili peraltro di verificarsi ormai ovunque.
Cio’ premesso, si consiglia ai connazionali presenti nel Paese di adottare
misure di prudenza.