Disciplina dei finanziamenti per l’acquisto di nuovi macchinari, impianti e attrezzature da parte di piccole e medie imprese

Disciplina dei finanziamenti per l’acquisto di nuovi macchinari, impianti e attrezzature da parte di piccole e medie imprese

 

Informiamo i nostri Associati che è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il DM 27.11.2013 attuativo della norma del “Decreto del Fare”, con cui si avvia la cosiddetta “Nuova Sabatini”.

Si tratta di un incentivo rivolto alle Piccole e Medie Imprese, operanti in tutti i settori produttivi, incluso il turismo, che realizzano investimenti (anche mediante operazioni di leasing finanziario) in macchinari, impianti, beni strumentali di impresa e attrezzature nuovi di fabbrica ad uso produttivo, nonché investimenti in hardware, software e tecnologie digitali. L’elenco completo delle spese ammissibili è riportato all’art. 6 della circolare in allegato.

 

Nella premessa della circolare ministeriale sono definiti i soggetti coinvolti e le fonti legislative richiamate.

 

Il decreto stabilisce all’art. 2 i requisiti, le condizioni di accesso e la misura massima dei contributi, mentre l’individuazione delle modalità e dei termini di accesso alle agevolazioni sono indicati nella circolare n.4567 del 10 febbraio 2014 dello stesso Ministero dello Sviluppo economico (allegata).

 

Per l’accesso alle agevolazioni le PMI devono possedere i seguenti requisiti:

·         avere stabilito la propria sede operativa in Italia ed essere regolarmente costituite e d iscritte nel registro delle imprese;

·         trovarsi nel pieno esercizio dei propri diritti, non risultando in liquidazione volontaria o sottoposte a procedure concorsuali;

·         non versare in condizioni di difficoltà finanziaria.

 

Gli investimenti ammissibili comprendono l’acquisto, o l’acquisizione nel caso di operazioni di leasing finanziario, di macchinari, impianti, beni strumentali di impresa, nonché hardware, software e tecnologie digitali.

 

La domanda, compilata con le modalità previste al punto 2.2 della circolare ministeriale, andrà presentata a partire dalle ore 9.00 del 31 marzo 2014. Le imprese hanno diritto alle agevolazioni esclusivamente nei limiti delle disponibilità finanziarie.

 

I finanziamenti saranno concessi entro il 31 dicembre 2016 da banche o intermediari finanziari convenzionati; avranno durata massima di 5 anni e potranno essere stanziati per un valore compreso tra 20 mila e 2 milioni di euro, eventualmente suddiviso in più iniziative di acquisto per ciascuna impresa beneficiaria. Le richieste di erogazione sono evase dal Ministero entro un termine di 30 giorni dalla data di ricezione della domanda, completa della documentazione e delle certificazioni richieste.

 

Le richieste di erogazione devono essere compilate esclusivamente in formato digitale, utilizzando la procedura informatica  disponibile sul sito www.mise.gov.it entro il 30 giugno 2014. Sia le richieste di erogazione sia i relativi allegati devono essere firmati digitalmente.

Importante verificare che al termine della procedura sia assegnato un numero di protocollo elettronico.

 

 

Cordiali saluti.

 

Fiavet Lazio

La Segreteria

 

Prot. 43/14 – News 28– Dal sito: www.fiavet.lazio.it
All. News 28 – PMI.pdf