Decreto milleproroghe: novita' scadenze comunicazioni e dichiarazioni fiscali

Con la Legge 19/2017, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 49 del 28 febbraio 2017, è stato convertito il D.L. 244/2016, il cd. Milleproroghe, con importanti modifiche nei termini di presentazione (o con soppressione) di alcuni modelli di comunicazioni fiscali.
Di seguito le principali novità in estrema sintesi:
Spesometro e comunicazione delle liquidazioni Iva (Articolo 14-ter)
Queste le nuove scadenze dello “spesometro trimestrale”:

Trimestre di riferimento Scadenza a regime (dall’anno 2018) Scadenza per il solo anno 2017
1° trimestre (gennaio/febbraio/marzo) 31 maggio Cumulativamente al 16 settembre 2017
2° Trimestre (aprile/maggio/giugno) 16 settembre
3° trimestre (luglio/agosto/settembre) 30 novembre Cumulativamente al 28 febbraio 2018
4° Trimestre (ottobre/novembre/dicembre) 28 febbraio

Per la comunicazione dei dati delle liquidazioni IVA, invece, non è previsto alcun accorpamento o proroga, per cui già per il 2017 saranno applicabili le seguenti scadenze trimestrali a regime:

Trimestre di riferimento Scadenza comunicazione
1° trimestre (gennaio/febbraio/marzo) 31 maggio
2° Trimestre (aprile/maggio/giugno) 16 settembre
3° trimestre (luglio/agosto/settembre) 30 novembre
4° Trimestre (ottobre/novembre/dicembre) 28 febbraio

A margine si segnala che l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti, con la Circolare n. 1/E/2017 in merito ai dati che dovranno essere inseriti nella comunicazione delle fatture emesse e ricevute: da notare che tali chiarimenti interessano entrambe le comunicazioni (sia lo spesometro ex D.L. 193/2016 che la comunicazione delle fatture ex D.Lgs. 127/2015).
In particolare, per le Agenzie Viaggi, l’Agenzia delle Entrate prevede testualmente quanto segue:
“il campo “Natura” deve essere compilato con il codice “N5” anche per le fatture emesse senza separata indicazione dell’imposta (articolo74-ter del d.P.R. n. 633/1972) dalle agenzie di viaggio e turismo. Su tali documenti, infatti, deve essere riportata l’annotazione “regime del margine – agenzie di viaggio” (articolo 21, comma 6, lett. e) del d.P.R. n. 633/1972).
Si precisa, inoltre, che, poiché in tali tipologie di fatture il cedente/prestatore non indica separatamente l’imposta (IVA), il campo del tracciato denominato “ImponibileImporto” deve riportare il valore dell’imponibile comprensivo di IVA”.
Si invitano le Agenzie Viaggi associate ad informare i propri consulenti fiscali in merito a questo chairimento normativo.
Rinvio soppressione Modello Intrastat Acquisti (Articolo 13, commi 4-ter-4-quinquies)
Diversamente da quanto precedentemente stabilito nel D.L. 193/2016, a seguito del Decreto Milleproroghe sono tornati ancora in vigore gli obblighi di compilazione dei modelli Intastat acquisti. Viene infatti posticipata al 31 dicembre 2017 la soppressione dei modelli Intra-2 relativi agli acquisti intracomunitari di beni e/o servizi.
L’invio deve avvenire entro il giorno 25 del mese successivo al mese di riferimento per i soggetti con volume di scambi intracomunitari superiore a 50mila euro (ad esempio: Intrastat mese di gennaio: scadenza 25 febbraio).
Per i soggetti con volume di scambi intracomunitari di beni o servizi inferiore ad euro 50mila la scadenza di invio è il giorno 25 del mese successivo al trimestre di riferimento (ad esempio_ Intrastat 1° trimestre: scadenza 25 aprile).
Soppressione comunicazione beni ai soci (Articolo 13, comma 4-sexies)
Viene soppresso l’adempimento (di cui al D.L. 138/2011), relativo alla comunicazione annuale da effettuare all’Agenzia delle Entrate, a cura di società (SNC, SAS e SRL) e ditte individuali, dei beni concessi in uso ai soci e ai familiari (ad esempio autovetture aziendali), nonché quello relativo alla comunicazione dei finanziamenti/capitalizzazioni effettuati dai soci a favore della Società.
Differimento termine di presentazione modello Unico e Irap 2017 anno 2016 (Articolo 13-bis)
Viene introdotto, per il solo periodo di imposta 2016, e quindi in riferimento a Unico 2017 e Irap 2017, un differimento di 15 giorni dei termini per la presentazione delle dichiarazioni che quindi slittano al 15 ottobre 2017.
* * *
L’Ufficio Fiscale Fiavet è a disposizione per ogni ulteriore chiarimento.
Cordiali saluti
Fiavet Lazio
Prot. 25/17 – News 16