Comunicazione telematica delle operazioni IVA, cosiddetto “spesometro” – risposte dell’Agenzia delle Entrate agli specifici quesiti riguardanti l’attività delle agenzie di viaggi e dei tour operator

Comunicazione telematica delle operazioni IVA, cosiddetto “spesometro” – risposte dell’Agenzia delle Entrate agli specifici quesiti riguardanti l’attività delle agenzie di viaggi e dei tour operator

 

Trasmettiamo in allegato la circolare esplicativa  redatta dal Responsabile servizi fiscali Fiavet, Dott. Pierluigi Fiorentino,  riguardante una nota   pervenuta dall’Agenzia delle Entrate in risposta agli specifici quesiti posti con istanza di consulenza giuridica sull’obbligo di comunicazione telematica delle operazioni rilevanti ai fini IVA di importo pari o superiore a € 3.000.

 

Grazie al  lavoro svolto dalla Fiavet Nazionale,  sono state favorevolmente accolte, seppure non totalmente, le richieste  avanzate  e indicate di seguito:

 

  1. elevazione della soglia a € 3.600 per le operazioni disciplinate dall’art. 74-ter, del DPR n. 633/72;

 

  1. per l’anno d’imposta 2010, comunicazioni delle sole operazioni B2B di importo non inferiore a € 25.000 e quindi non dovranno essere comunicate le operazioni effettuate nel 2010 con i privati consumatori;

 

  1. comunicazione delle operazioni non inferiori a € 3.600 per le stesse operazioni B2B dal 1 gennaio 2011, mentre per le operazioni business to consumer la decorrenza è stata portata al 1 luglio 2011 anche al nostro settore;

 

  1. esclusione dalla comunicazione degli acconti ricevuti e disciplinati dall’art. 74-ter, del DPR n. 633/72.

 

Non è stata invece accolta l’esclusione delle liste di nozze ed in ogni caso la suddivisione dell’importo del pacchetto per singole quote di partecipazione.

 

Cordiali saluti.

 

Fiavet Lazio

 

 

Prot.  189/11 – news 64 – dal sito: www.fiavet.lazio.it

All. news 64 – Comunicazione telematica operazioni IVA – cosiddetto spesometro.doc