Canone RAI

Canone RAI

 

A seguito delle numerose richieste di chiarimenti pervenute da alcuni Associati in merito al pagamento del canone RAI al di fuori dell’ambito familiare, si ritiene utile fornire le seguenti precisazioni:

 

  • Il canone di abbonamento alla televisione ha natura di “imposta “e non già di “tassa”, così come sancito dalla Corte Costituzionale (sentenza del 26 giugno 2002, n. 284), e quindi il canone deve essere corrisposto per il solo possesso di un apparecchio in grado di ricevere trasmissioni, senza necessità della corrispettività tra obbligo tributario e fruizione del servizio pubblico;

 

  • L’Agenzia delle Entrate si era già pronunciata sul tema in oggetto con la Risoluzione del 19 marzo 2008, n. 102/E che, da un lato, afferma l’obbligatorietà del pagamento del canone di abbonamento alle trasmissioni radiotelevisive per il solo fatto di detenere uno o più apparecchi atti o adattabili alla ricezione delle suddette trasmissioni, anche se non si possono o non si vogliono ricevere i programmi della RAI e, dall’altro, non ha però confermato l’elenco delle varie tipologie di apparecchi il cui possesso determina, con assoluta certezza, l’obbligo di corrispondere il suddetto canone che va quindi visto caso per caso;

 

  • l’elencazione degli apparecchi – tra cui anche computer, modem, ipod, ecc. – esula dalla competenza dell’Amministrazione finanziaria, e quindi il pagamento del canone deve essere correlato alla successiva individuazione degli apparecchi atti o adattabili alla ricezione delle trasmissioni radiotelevisive. Pertanto in buona sostanza se i computer presenti in Agenzia di Viaggi non sono atti e neppure adattabili per la ricezione delle trasmissioni non deve essere corrisposto il canone, viceversa l’imposta deve essere pagata per solo fatto di detenere un apparecchio con tali caratteristiche.

                                                                                               

 

 

 

                                                                         Pierluigi Fiorentino

                                                                  (Responsabile servizi fiscali)

 

 

________________________

 

 

Cordiali saluti.

 

Fiavet Lazio

La Segreteria

 

Prot. 55/12  –  news 31 – dal sito: www.fiavet.lazio.it

Roma, 16 febbraio 2012