Basta demonizzare i bus turistici. Il turismo rappresenta la principale risorsa del centro storico della Capitale

Basta demonizzare i bus turistici.

Il turismo rappresenta la principale risorsa del centro storico della Capitale

 

In vista dell’entrata in vigore del Nuovo Piano Pullman elaborato dal Dipartimento Mobilità e Trasporti di Roma Capitale, la Fiavet Lazio, unitamente alle rappresentanze del turismo organizzato romano e dei trasporti, ha concordato un documento che evidenzia le attuali criticità del  Piano e  propone  valutazioni  migliorative tese a soddisfare le esigenze degli Operatori Turistici e delle società di noleggio bus.

Non possiamo accettare passivamente quanto dichiarato dal Presidente del I Municipio Sabrina Alfonsi – dichiara Andrea Costanzo, Presidente della Fiavet Lazio – È evidente a tutti la necessità di una regolamentazione della viabilità adeguata e la strutturazione di aree di sosta organizzata per fermare i bus e alleggerire il traffico, ma non si possono demonizzare i pullman turistici. Il centro storico è il punto della città dove risiede il 90% dei beni culturali, artistici e archeologici di Roma. Pertanto il nostro compito è di rendere questi beni fruibili ai cittadini di tutto il mondo, non solo di Roma”.

Il settore turistico è una delle maggiori risorse economiche della città di Roma e di tutto il Paese, non possiamo permetterci di sottovalutare le conseguenze negative che scelte sbagliate porterebbero sul turismo incoming e su tutto l’indotto in termini di mancati introiti, chiusure di imprese e perdita di posti di lavoro”.

Conclude Costanzo auspicando “l’apertura immediata di un tavolo tecnico permanente volto a monitorare costantemente la situazione della viabilità e ad intervenire, conseguentemente, con immediatezza nella ricerca delle soluzioni migliori nel rispetto delle esigenze sia dei residenti che di tutti gli operatori del settore”.